«Dal dire al fare»

(Claudia Mori, 1983.)





Dal dire al fare amore mio
c'è il mare della realtà
c'è come sono fatta io
che già ti creo mille difficoltà
Innamorarsi alla follia
è come non morire mai
quanti anni persi in vita mia
e adesso tu sei tutto quel che vorrei...

Però dal dire al fare
c'è di mezzo il mare
lasciami sognare
lasciami sognare
poi domani torna,
torna accanto a lei...

Dal dire al fare amore mio
c'è da soffrire una marea
e mi spaventa un po' l'idea
di quanta strada e solitudine c'è
dal dire al fare senza te.

E nascondimi di te, di più, di più
dimmi quello che non è ed io ci crederò
perché tanto t'amerò di più, di più
prendi il giorno che non c'è
sarà il nostro addio.

Dal dire al fare amore mio
c'è da soffrire una marea
e mi spaventa un po' l'idea
di quanta strada solitudine c'è...

Però dal dire al fare
c'è di mezzo il mare
lasciami sognare
lasciami sognare
poi domani torna,
torna accanto a lei
dal dire al fare amore mio...

E nascondimi di te, di più, di più
dimmi quello che non è ed io ci crederò
perché tanto t'amerò di più, di più
prendi il giorno che non c'è
sarà il nostro addio
dal dire al fare amore mio...
Использование и копирование материалов сайта
разрешается только с обязательной ссылкой на Celentano.RU,
с указанием авторства статей и переводов.