«Mi fa male»

(Mogol - G. Bella, 2002)





Ti sei svegliata adesso 
ed hai sognato me
mentre facevi sesso 
io ero sopra di te
ti guardi intorno ma tu non mi vedi
sono nell'aria ma non ci credi 
è già passato un anno da poco
ma non puoi negarlo, nel cuore hai un buco.

Tu non sei sola lo 
so tu non volevi però
se più nessuno è con te
cerchi qualcuno, chi c'è...

Si ormai son trasparente 
io ti abbraccio soltanto con la mente.
Ma vorrei baciarti dappertutto 
e non farlo sapessi com'è brutto

Mi fa male vederti così triste 
mi fa male saperti senza me 
mi fa male nessuno che ti assiste
mi fa male non stringermi a te.



E il campanello suona 
tu corri ad aprire, perchè?
com'è crudele la scena 
lui che ti stringe a sè.

La sua mano scorre sul tuo fianco 
ti muovi, ti strusci contro lui
lui nel tuo letto adesso sembra stanco
io con te non lo ero mai.

Mi fa male vederti innamorata... 
mi fa male di uno che e così 
mi fa male vederti un pò sprecata
mi fa male che tu gli dica sì.

ma forse ti accontenti e sai 
che di più non avrai 
non è così facile 
ritrovarci ormai 
nè lui nè altri mai 
ci ridaranno noi.

Mi fa male vederti innamorata...
mi fa male di uno che e così
mi fa male vederti un pò sprecata
mi fa male che tu gli dica sì.


Mi fa male
Использование и копирование материалов сайта
разрешается только с обязательной ссылкой на Celentano.RU,
с указанием авторства статей и переводов.