«Solo»

(Music and lyrics: G. C. Bigazzi)





Wo wo...

Limone e zucchero fa blu e di aspettarti non ne mangio più
arrivederci a un altro amore
di madreperla e nostalgia in questo letto fatto a Lombardia
il giorno muore troppo piano.
Solo come un deltaplano come un manichino
solo sulla strada umida di pioggia solo sulla spiaggia di
conchiglie addormentate figlie dell'estate e il sole
e il sole non riscalda più ma avere tutto non si può
è dura da mandare giú l'amore è già lontano
solo come un deltaplano verso l'infinito
solo come un dito troppo solo
wo wo...

E passa come un'onda rock l'effetto di rimando di una shock
ma è solamente un dispiacere
e puoi spogliarti in libertà di mozziconi di sessualità
con la paura d'esser
solo come un deltaplano come un "assolo" triste di violino
solo a primavera solo quando si fa sera solo e disperato
ad addentare l'atmosfera.
E il sole non riscalda più e ormai digiuno son di te
per questo conto fino a tre per perderti più piano
solo come un deltaplano verso l'infinito
dove mi hai lasciato troppo solo 
wo wo...

E il sole non riscalda più e ormai digiuno son di te
per questo conto fino a tre per perderti più piano
solo come un deltaplano come un pescatore
addormentato con la canna in mano solo come
il matto del villaggio con la solitudine
che in fondo fa coraggio
solo come questo amore immenso che mi fa sognare
ancora nuvole d'incenso
wo wo
wo wo
...
Использование и копирование материалов сайта
разрешается только с обязательной ссылкой на Celentano.RU,
с указанием авторства статей и переводов.