«Il sospetto»

(Mogol - Fio Zanotti, "Io non so parlar d'amore")





Tu te ne stai seduta
lì davanti a me
distante assorta e muta
lontana come mai....
Nel tuo pensiero chiusa 
tu ti senti certo molto libera
come ora non sei.
Ma forse è solo un'ombra
sulla fronte mia...
quello che a volte sembra
spesso poi non è...
non sarà niente mi dà
un brivido

E dimmi dove adesso sei
ma dimmi nel profondo chi vuoi
uccide più un sospetto sai
della verità più brutta per noi.
Ma è vero che sei un angelo 
oppure sei l'immagine
di quello che vorrei...
no non dirmelo

Tu sembri un quadro appeso
misteriosa sei.
Mi sento già un intruso
fuori oramai
fredda tu sei.
Impenetrabile

E dimmi dove adesso sei
ma dimmi nel profondo chi vuoi
uccide più un sospetto sai
della verità più brutta per noi.
Ma è vero che sei un angelo
oppure sei l'immagine
di quello che vorrei...
no non dirmelo.

Si dovrebbe aver fiducia tra di noi
non aver riserve mai
purtroppo è sempre 
così difficile

Ma è vero che sei un angelo 
oppure sei l'immagine 
di quello che vorrei...
no non dirmelo

E dimmi dove adesso sei
ma dimmi nel profondo chi vuoi
uccide più un sospetto sai
della verità più brutta per noi.
Использование и копирование материалов сайта
разрешается только с обязательной ссылкой на Celentano.RU,
с указанием авторства статей и переводов.