«Che t'aggia dì»

(Adriano Celentano, 1998)





LUI:
Che t'aggia fa'...
Che t'aggia di'...
tu si bella si bella si bella
ma me decest prima de spusarme
ca tu cucinav bene e invece nu (bip)
hai fatt quann ce simmo spusate

LEI:
Teh... me quann parli te metti pure a
fischià...

LUI:
quale fischio... chi ha fischiato...???

LEI:
ho sentito un fischio...

LUI:
che t'aggia fa'...
che t'aggia di'...
che t'aggia fa'...
che t'aggia di'...

LEI:
Madonna mie e che vuoi fa'...???

LUI:
Tu si bella tu si bella, ma te l'aggia fa'...

LEI:
che cosa...???

LUI:
te lo devo fare...

LEI:
che cosa...???

LUI:
ti devo fare un bel PALIATONE grosso
un PALIATCNE che neanche quando te
l'ha fatto tuo padre te lo puoi ricordare...

LEI:
Teh... e a chi vuoi fà lu paliatone... ???
io prima de spusarme
ero accussì cundenda
de spusarm co te
pecchè dicevo... penzevo...
chissà quanda bella notte d'amore
che passava con lui
e invece no (bip) hai fatt...
è inutile ca fischi

LUI:
... e chi ha fischiato...

LEI:
tu non sapive fa l'amore
e io... me so scucciata
che t'aggia di'...
che t'aggia fa'...
che t'aggia di'...
che t'aggia fa'...
tu non zai fa' l'amore e io nun saccio
cucenà

LUI:
e io te facc no PALIATONE
ti faccio un PALIATONE accussi
prima o poi tu te imbare...
te imbare a cucinà...

LEI:
no io non inbaro, non imbaro per niende
se tu non imbari a fare l'amore
io non m'imbaro a cucinare
manghe se m'accide de mazzate
neanche se mi fai imbiccare
io non imbaro

LEI:
che t'aggia di'...
che t'aggia fa'... (2 volte)
Coro:
che t'aggia di'...
che t'aggia fa'... (4 volte)

LEI:
nehh che vuoi fa'... che vuoi fa... mi vuoi
picchiare?

LUI:
no io te voio toccà

LEI:
ma io non saccio cucinà

LUI:
e io ti faccio un PALIATONE
Coro:
che t'aggia di'...
che t'aggia fa'...
Использование и копирование материалов сайта
разрешается только с обязательной ссылкой на Celentano.RU,
с указанием авторства статей и переводов.