«Un bimbo sul leone», 2014

(Testo di Luciano Beretta e Miki Del Prete,
Musica di Gino Santercole, 1968. 
Fiorella Mannoia e Adriano Celentano, 2014)





LEI:
Solo me ne sto alla finestra
oggi è un giorno in bianco e nero, pioverà!
Cerco malinconico nel tempo
qualche sogno che ho fatto già... anni fa!
Il gelo ha disegnato sopra i vetri fiori blu
e c'è una nuvoletta che discende di lassù.
Si apre in due metà qui di fronte a me!

Quanti bei colori in quella nuvola
e quanta gente allegra...
sopra un leone c'è
un bimbo che invita anche me
a cavalcare tutti gli animali
che san parlare come noi
e ridendo han ragione di pensare
che le bestie siamo noi!

Là nei prati azzurri galoppando
sui cavalli bianchi e neri, giocherò.
Sulle grandi ali colorate
di bellissime farfalle, volerò.
Seguendo le formiche
in fila indiana marcerò,
poi rubero il violino alla cicala e suonerò
e chi mi ascolterà canterà con me!

Quanti bei colori in quella nuvola
e quanta gente allegra...
sopra un leone c'è
un bimbo che invita anche me
a cavalcare tutti gli animali
che san parlare come noi
e ridendo han ragione di pensare
che le bestie siamo noi!

LUI:
Il gelo ha disegnato sopra i vetri fiori blu
e c'è una nuvoletta che discende di lassù.

LEI:
Si apre in due metà qui di fronte a me!

Quanti bei colori in quella nuvola
e quanta gente allegra...
sopra un leone c'è
un bimbo che invita anche me
a cavalcare tutti gli animali
che san parlare come noi
e ridendo han ragione di pensare
e ridendo han ragione di pensare
e ridendo han ragione di pensare
che le bestie siamo noi!

LUI:
Ma allora eri tu quello sul leone, o no?
Использование и копирование материалов сайта
разрешается только с обязательной ссылкой на Celentano.RU,
с указанием авторства статей и переводов.