«Veleno e pugnale»

(Testo di P. Limiti, musica di M. Nobile.
Canta Claudia Mori.
Album "Fuori Tempo", 1974.)







Ho il tempo di baciarti e di morire,
amore mio:
ti ho ucciso anch'io.
Tu vedi la tua lama di pugnale
piantata in me
e il mio veleno in te,
ormai.

E altre braccia non ci avranno mai:
la nostra stella è più vicina a noi
e finalmente ce ne andiamo insieme
e non rimpiango niente di noi.

Vedrai che per noi due ci srarà
il tempo più felice che verrà.
No, non morire ancora, prima io
e il primo a ricordarmi sarai tu,
amore mio.

Il tempo di baciarti e morire:.
Vieni vicino:
c'è tanto freddo in me,
ormai.

Stasera è il momento dell'addio,
io non sapevo se volevi o no,
ma il tuffo lieve e dolce del pugnale
ed il veleno che ho versato a te
ci han fatto certamente meno male
che vivere staccati io e te,
amore mio.


Thanks to Gian Carlo.
Использование и копирование материалов сайта
разрешается только с обязательной ссылкой на Celentano.RU,
с указанием авторства статей и переводов.