«Voglio prendere il sole»

(Performed by "Celentano and Family")





Voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
portarlo dove è triste il mio cuore
voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
portarlo dove è triste il mio cuore


Un fazzoletto bianco premuto sulla fronte
lo sguardo senza dubbi fisso all'orizzonte
o si è trascendentali o immersi nel folclore
o si conosce un premier oppure un assessore
o si sta nel mirino o chissà dove
o nei promessi sposi o nel decamerone
tutti a comprare tutto poter cercare altrove
poter cambiare il mondo o almeno il frullatore
cresciuto è il cantagiro in sale parrocchiali
a forza di cambiali e di centrali nucleari

Voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
portarlo dove è triste il mio cuore
voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
portarlo dove è triste il mio cuore

Io salgo sopra un albero e mi guardo intorno
intorno solo erba e un campanile in fondo
c'è odore di fritture e di vernice fresca
non viene dalla terra ma qui dalla mia testa
ricordi di un'infanzia che non è finita
se sopra questo ramo ripenso alla mia vita
una vita tra i fuochi artificiali una bici sopra un filo
tra due davanzali qui vedo molto meglio
si vede meglio dall'alto è più vicino il risveglio
è più lontano lontano l'asfalto

voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
portarlo dove è triste il mio cuore
voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
portarlo dove è triste il mio cuore


Che importa se ho venti anni e tu ne hai già duecento
non vedi che muoviamo lo stesso movimento
sono con te sul ramo anche se non mi vedi
tu stringi la mia mano in mezzo a queste foglie
aumentano le voglie non sento più gli spari dei cecchini
nè il pianto di bambini e di commercialisti
le lagne dei profeti che vendono fustini
abbiamo alzato un tempio che adesso è già una banca
fuori c'è nebbia e dentro un campo di battaglia

voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
portarlo dove è triste il mio cuore
voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
portarlo dove è triste il mio cuore



Dall'albero non scendo diventerò una scimmia
difenderò il silenzio e dopo la bastiglia
e mangerò banane vivendo l'avventura
ritornerò ad amare me stesso e la natura
in armonia col corpo e con il cielo
mi sentirò il padrone del mondo intero
rivedendo alla moviola le vecchie posizioni
tornando sui miei passi comprese le canzoni
e salterò nel vuoto incontro a un nuovo amore
e annuserò dai fiori la mia liberazione

Voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
portarlo dove è triste il mio cuore
Voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
voglio prendere il sole
portarlo dove è triste il mio cuore


By Davixanku, Molleggiato e Andryonline. Thanks to www.acfans.it.
Использование и копирование материалов сайта
разрешается только с обязательной ссылкой на Celentano.RU,
с указанием авторства статей и переводов.